1044488_241708392620495_550316699_n

Cos’è Reiki metodo Usui

Reiki è una Tecnica molto giovane arrivata e diffusasi in Occidente negli anni 80. La sua diffusione è stata immediata e ha trovato un terreno fertile per crescere assumendo in pochi anni proporzioni considerevoli. Soprattutto in questi ultimi anni, data la semplicità e l’efficacia di Reiki, questo metodo di Guarigione Naturaleha conosciuto una notevole espansione, a scapito a volte, di una corretta e fedele trasmissione delle informazioni concernenti le origini, la storia, la pratica.

 

 Un metodo di benessere naturale, di autoguarigione e di crescita personale.

Il Reiki è un’antichissima tecnica di benessere olistico, riscoperta e perfezionata in Giappone nel 1922 dal maestro Mikao Usui, basato principalmente sulla meditazione e ascolto di sè, e sulla imposizione delle mani (ma non solo), per la trasmissione dell’energia. Il termine Reiki indica un livello di energia vibrazionale che è comune a tutti gli esseri viventi e che nutre e mantiene le cose in vita. Il Reiki, fondamentalmente, si basa sul regime terapeutico di Ippocrate che mira a risvegliare e nutrire la “physis”, il potere di auto guarigione de nostro organismo. Il campo di applicazione del Reiki è il corpo fisico, mentale, emozionale e spirituale. Quando si verifica un blocco energetico il Reiki lavora rimuovendo questo blocco, lasciando che l’energia possa di nuovo scorrere liberamente. È un nutrimento interiore che si trasforma in benessere fisico, mentale e spirituale. È un metodo non invasivo, non comporta o non richiede alcuna predisposizione, è adatto a tutti, senza eccezione di età o di condizione fisica.

 Una via consapevole di contatto con sé, di rilassamento, di risveglio della presenza, di     risveglio dello spirito

Il Reiki non è magia, non è una scoperta scientifica, non è una religione, non è un’ideologia filosofica o politica e non è un sostituto della medicina ufficiale. E` “soltanto” uno straordinario mezzo che ogni individuo può ricevere e imparare a usare. E` un mezzo che stabilisce una connessione diretta tra l’essere umano e l’energia primaria della creazione.

La parola Reiki si compone di due sillabe.

Rei descrive l’aspetto illimitato ed universale di quest’energia, mentre Ki è ogni parte individualizzata del Rei, ovvero la forza vitale che ha preso una specifica forma e permea individualmente tutto ciò che esiste.

 Reiki è Energia Universale.

 

Mikao Usui

Mikao Usui

Mikao Usui ha scoperto questo mezzo straordinario attraverso una rielaborazione delle sue straordinarie conoscenze in svariati campi (medicina, arti terapeutiche, filosofia, psico-logia, arti marziali, padronanza delle pubbliche relazioni) e lo ha strutturato metodicamente in vari livelli conoscitivi ed esperienziali.

Mikao Usui è stato spesso ed erroneamente descritto come un monaco cristiano, ma in realtà la storia ci racconta di un uomo d’affari che un bel giorno, insoddisfatto della direzione che la propria vita aveva preso, decise di dedicarsi totalmente alla ricerca dello Spirito.

Egli divenne così un monaco viandante Unsui dell’ordine di Mikkyo, uno delle tante branche del buddhismo e ricevette negli anni insegnamenti spirituali da parte di numerosi maestri.
Fondò l’Usui Reiki Ryoho Gakkai, un’organizzazione che si era prefissa l’obiettivo della guarigione dello spirito e del corpo, e ne fu il primo presidente.

Fu uomo molto spirituale e di ampie vedute. Inoltre Usui era un fautore della libertà circa la pratica Reiki.

Come ha scritto il dr. Usui nel suo manuale:

«il Reiki è l’eredità spirituale di tutti gli esseri viventi e non può essere, e non sarà mai, di dominio esclusivo di un gruppo di persone».

Io e il Reiki

Il mio cammino di ricerca inizia circa 18 anni fa quando incominciai a leggere un libro che parlava di chakras…Nel 2002 inizio il corso triennale per diventare Operatore Shiatsu Professionista e nel 2006 termino anche il Master post diploma.

Lo shiatsu mi aveva cambiata molto ma mancava qualcosa…

Nell’ottobre del 2006 chiedo al Master Reiki Massimo Cappi della Scuola Free Reiki di parlarmi di Reiki, scrivendogli: “Mi piacerebbe parlare con te di come nella tua esperienza shiatsu e reiki si possano integrare, anche perchè sempre più spesso durante i trattamenti, mi trovo a lavorare libera dagli schemi dei meridiani, che penso siano solo un metodo di approccio all’energia, e a sentire che l’energia segue percorsi liberi e diversi (va dove deve andare!)”.

 Questo era solo l’inizio: Reiki ètrasformazione, è verità, è semplicità.

La mia vita in poco tempo è così cambiata che ancora adesso faccio fatica a crederci.

E’ un cammino doloroso spogliarsi di tutto ciò che non ci serve, di tutte le situazioni che con fatica reggevamo, ma la meta, la libertà, ripaga di ogni dolore. La libertà di essere e di mostrarci a noi stessi e agli altri come siamo veramente.

Per quasi sette anni il reiki è stato solo un cammino di ricerca esclusivamente personale, poi qualcuno ha cominciato a chiedermi un trattamento e ho scoperto la bellezza di condividerlo con altri con lo spirito di una persona che è sempre in cammino.

Irene